Sostegno a distanza

La profonda convinzione di Padre John è sempre stata, fin dai suoi primi anni da missionario, che “solo attraverso l’istruzione si aiuta veramente una persona, una comunità e un paese a crescere e ad essere autosufficiente”. Per questo insieme ci occupiamo di salute, di aiuto, ma soprattutto di mandare i bambini a scuola.

In Uganda sono oltre 2 milioni i bambini e i ragazzi orfani a causa delle epidemie e di una sanguinosa guerra civile che è durata per oltre vent’anni. Dovrebbero andare a scuola, giocare, e invece vivono per strada e sono costretti a lavorare per sopravvivere, senza nessuno che si prenda cura di loro.

Moltissimi altri, anche se hanno la fortuna di avere una famiglia, sono troppo poveri per pagare la retta che tutte le scuole richiedono. Così anche a loro viene negato un diritto fondamentale: quello allo studio e alla speranza di una vita migliore.

Con il sostegno a distanza, possiamo aiutare ogni giorno oltre 1.000 bambini e ragazzi a veder riconosciuto questo diritto, dall’asilo all’università: grazie ai sostenitori italiani che si sono presi carico del loro domani, questi piccoli possono studiare, ricevere cibo e cure mediche e costruire un futuro diverso per sé e le loro famiglie.

Attiva un sostegno a distanza

Dal 2015 abbiamo deciso di andare oltre, sostenendo anche alcuni ragazzi dopo la Laurea: siamo infatti convinti che solo creando una classe dirigente competente e consapevole si possa davvero cambiare l’Uganda. In collaborazione con ALTIS-“Alta Scuola di Impresa e Società” dell’Università Cattolica di Milano doneremo agli studenti più meritevoli, con particolare attenzione alle ragazze e ai disabili, 6 borse di studio per un Master post-Laurea di Managerialità e Sviluppo presso l’Uganda Martyrs University di Nkozi.