2015

24.09

Carpe diem

Polvere rossa e sorrisi … parte seconda!

di

La scorsa settimana Francesca, di ritorno dall’Uganda, ci ha parlato dei primi momenti trascorsi in missione e del suo avventuroso viaggio verso Gulu, circondata da quella “polvere rossa” che è la prima parte del titolo che ha scelto di dare al suo racconto.

Oggi è la volta della seconda parte e dei “sorrisi” che sono ciò che resta di indelebile dopo un viaggio in Uganda: i sorrisi dei bambini che per Francesca fino a pochi giorni fa erano solo nomi, numeri, immagini lontane. E che grazie a questo viaggio sono diventati altro. Ma scopriamolo dalle sue parole:

Francesca con i bimbi della nostra scuola primaria ... chi sorride di più??

Francesca con i bimbi della nostra scuola primaria … chi sorride di più??

Una volta rientrata a Kampala posso finalmente ammirare tutto quanto è stato fatto in questi anni da Padre John e ITALIA UGANDA grazie alla preziosissima collaborazione dei nostri volontari e sostenitori.

A scuola, i bambini mi accolgono felici e non vedono l’ora di fare foto con me!

Quello che solitamente sento raccontare dalla nostra collega Marilisa, che vive qui, o quello che posso vedere solo in foto si è incredibilmente materializzato davanti a me! Non mi sembra vero di poter vedere con i miei occhi le scuole e i bambini, sempre sorridenti!

Bambini che studiano, scrivono, giocano, sistemano le aule dopo una giornata di scuola, lavano la propria biancheria, sistemano i loro letti.

Sono stupita dal loro senso di responsabilità e dalla loro voglia di imparare: durante le lezioni non c’è bisogno di riprenderli. Non vola una mosca e hanno gli occhi puntati sull’insegnante perché non vogliono perdersi neanche una parola di quello che viene detto loro. L’educazione ha un valore davvero inestimabile!

Se dovessi riassumere questa mia prima esperienza in Uganda la riassumerei così: facce sorridenti!

E questo è soprattutto grazie a tutti quelli che ci hanno sostenuto in tutti questi anni: insieme, non abbiamo costruito solo scuole. Insieme, abbiamo ridato sorrisi!

Torna alla pagina precedente


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>